Armata Mbt Russia

Un plotone di Katiuscia BM 13 a fare da artiglieria mobile e perché no fuoco diretto (nel torneo di NWI usati in questo modo hanno fatto sfaceli). Un po di massa appiedata, qualche motociclista a fare da scout, qualche Desatniki perché mi avanzavano punti. Fanteria tutta con mine anticarro, più performanti delle molotov.

Mi ha distrutto prato di Zaccheria, ironizza amaro il boemo. Mentre a Foggia rifanno il manto erboso, i satanelli sono di casa allAragona, stadio di Vasto, riviera adriatica chietina. Alloggiano nella vicina Termoli, godendosi tutta la malinconia dellestate morente: cielo plumbeo, ombrelloni piegati dal maestrale, mare limaccioso e mugghiante.

Sui numeri, quelli della Mbt non si sbottonano. Dall’azienda fanno sapere che il fatturato aumenta per il terzo anno di seguito (circa 160 milioni di euro), ma Kristler non dice quante scarpe masai sono vengono vendute nel nostro paese (su questo ci manteniamo blindati), lascia solo trapelare il costante incremento. E qualche battuta sulla concorrenza.

Attraverso un’analisi dei dati dei Campionati europei del 1999 e del 2001, si cerca di mettere in luce quali siano le tendenze in atto nella pallacanestro europea per quanto riguarda, sopratutto, le conseguenze sulla struttura del gioco prodotte dai cambiamenti delle regole introdotti dalla Fiba nella stagione 2000/2001. stato analizzato il numero dei tiri e dei punti ottenuti, le durate delle azioni d’attacco, la loro efficacia, i cambiamenti nel comportamento difensivo, gli effetti sul comportamento nelle azioni di contropiede e in quello dei tiri negli attacchi manovrati. I risultati mostrano che già vi sono stati alcuni adattamenti alle nuove regole, sopratutto per quanto riguarda la conclusione delle azioni di attacco nei vari intervalli di tempo, la tattica difensiva e l’organizzazione delle azioni di contropiede..

L’acquisizione del satellite è stata formalizzata con l’accordo di cooperazione militare Italia Israele firmato a Roma il 19 luglio 2012 dai ministri della difesa dei due paesi. Oltre all’OPTSAT 3000, l’accordo ha previsto la fornitura alle forze armate israeliane di 30 velivoli da addestramento avanzato M 346 prodotti da Alenia Aermacchi (valore complessivo un miliardo di dollari circa, di cui 600 milioni di pertinenza dell’azienda del gruppo Finmeccanica). I primi velivoli saranno consegnati a partire dalla metà del 2014 e sostituiranno gli A 4 “Skyhawks” utilizzati da Israele per l’addestramento dei piloti dei cacciabombardieri strategici.

Lascia un commento